22 settembre 2016

Dolce (ma non troppo;-)

Dal titolo già si capisce che, malgrado una vaga somiglianza, non si tratta di Parmigiano!
Con oggi torna l'autunno, vero? E con l'autunno a noi arrivano intere cassette di mele da consumare subito, man mano che il padrone di casa porta avanti il raccolto e regala quelle invendibili. La casa fa da guardia ad un angolo del frutteto, quindi...
Quindi confetture ma anche mele cotte, soprattutto da quando da noi s'ha da usare alternative alle uova nei dolci come nei biscotti. Anche nelle crèpes e nei pancakes a dir vero, tant'è che quest'anno le metto via, a cucchiaiate perché me ne servirà una cucchiaiata per volta, nelle vaschette del ghiaccio (quelle dell'Ikea sono belle capienti)  senza nemmeno un granello di zucchero per poterle usare anche nelle pastelle salate. L'ultima sperimentata, potenzialmente gluten-free e 100% vegetale,  mi piace parecchio  quindi ve la racconto domani o poco dopo.

In riassunto: mele, meglio se miste evitando solo le rosse e il loro profumo profumoso e poco succo di limone, da cuocersi giusto quanto basta perché siano disfatte.
In questa stagione, basta un coperchio e una fiamma dolce per farle letteralmente "scoppiare" in pochi minuti.  Appena fredde si versano a cucchiaiate nelle forme, si copre con carta forno e si infila il tutto in congelatore. Una volta ben sode si sformano e si chiudono in sacchetti ermetici.

A presto, mele da sbucciare permettendo...
Kat 

Etichette: , ,

0Commenti:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home