15 novembre 2012

I cracker d'avena della lettrice di Cucina naturale


Stavo cercando una ricetta di crackers alternativi, da accompagnare al sempre amato o tutt'ora consentito Hummus di cannellini o alle molte varianti sperimentate e gustate nel frattempo  e ho trovato la soluzione nel numero di novembre di Cucina naturale. Elisabetta Pennacchioni, lettrice di quella rivista a me molto preziosa, ha messo a punto un impasto a base di fiocchi d'avena aromatizzato con erbe e spezie che ci è piacuto moltissimo, anche per la semplicità e la rapidità di preparazione.


La ricetta di Elisabetta (con le mie varianti tra parentesi):

-100 g di fiocchi d'avena  (che io preferisco "mignon" così non serve frullarli)
- 60 g di farina di farro o grano saraceno (ho usato kamut dopo aver provato col saraceno che ha dato un risultato troppo friabile)
- 40 g di crusca (d'avena, decisamente)
- 1 cucchiaio di erbe aromatiche miste a scelta (ho usato rosmarino, santoreggia e origano)
- 1 cucchiaino di lievito per torte salate (sostituito con bicarbonato e stop)
- mezzo cucchiaino di paprica (buoni anche senza)
- mezzo cucchiaino di curcuma
- mezzo cucchiaino raso di sale
- 60 ml d'olio e.v.o


Preparazione :
Accendete il forno su 180°.  E' un impasto velocissimo da realizzare e, soprattutto se usate il solo bicarbonato, è meglio che non aspetti troppo di venire infornato.   
(Se i fiocchi d'avena sono quelli grandi) frullateli in un mixer con le erbe aromatiche.
Aggiungete ai fiocchi il resto degli ingredienti secchi quindi incorporate l'olio e circa 50ml d'acqua tiepida, impastando finché l'impasto non sia compatto e omogeneo.
Con le mani bagnate o unte d'olio dividete l'impasto in tante palline. Posatele sulla placca ricoperta di carta forno e sciacciatele col palmo della mano o il dorso di un cucchiaio.
Se riuscite a farli sottili cuoceranno in 10-12 minuti.
Il tempo che si freddino e... Ciomp ! Davvero.
Grazie Elisabetta !
Kat 

Etichette: , , ,

4Commenti:

Blogger francesca ha detto:

decisamente da copiare.....li metto in cantiere per il finesettimana ...insieme al Pain d'épices....
francesca

15/11/12 21:41  
Blogger Saretta ha detto:

Ci credete che l'altra sera ho fatto la stessa in versione dolce?Era una ricetta Macrobiotica!

16/11/12 14:41  
Anonymous Anonimo ha detto:

grazie per questa bella ricetta, l'ho provata per l'aperitivo di capodanno :-)

Vorrei però avvertire chi volesse provare che a me sono venuti davvero MOLTO friabili, cosa che mi ha impedito di usarli per spalmarci su l'humus o tzatziki com'era mia intenzione. Poco male, erano buonissimi lo stesso, ma si sbriciolano da pazzi.

(Ho usato mezza farina di saraceno e mezza di grano integrale. Ho messo la paprika, che gli ha dato un bel colore rosso!)

... e buon anno.

waki.

02/01/13 12:39  
Anonymous Anonimo ha detto:

anche a me sono venuti super friabili come si può fare perchè rimangano duri per poterli utilizzare da spalmare? io ho usato farina di farro.
Grazie!

29/05/13 16:55  

Posta un commento

<< Home